...because open source matters

Mina miniera mia - Autori e interpreti

Print
Article Index
Mina miniera mia
Autori e interpreti
Recensioni

 

Riccardo Piacentini è diplomato in Composizione e Pianoforte e laureato in Storia della musica con una tesi su Petrassi. Ha studiato dapprima con Carlo Pinelli e Roberto Cognazzo, poi con Franco Donatoni, seguendo anche corsi e seminari con Bussotti, Ligeti, Morricone, Richard e Stockhausen. Vincitore di numerosi concorsi, i suoi lavori – editi da Curci, Edipan, Agenda e Ruggimenti – sono regolarmente eseguiti in Italia e all’estero. Nel ’97 la sua opera sacra Mal’akhim è stata rappresentata a Vancouver, ripresa nel ’98 a Torino con l’allestimento del Teatro Regio e la diffusione integrale della RAI e nel 2000 per l’Ostensione della Sindone. Nel febbraio ’99 lo spettacolo per bambini 7x7+7 è stato programmato dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma e, nell’aprile dello stesso anno, al Teatro Ilkhom di Tashkent in lingua russa. Sempre del ’99 sono le Musiche dell’aurora per la prima sonorizzazione della Biennale Internazionale di Fotografia di Torino, seguite nel 2001 dalle Arie condizionate per la IX Biennale su testi di Sandro Cappelletto. Ha fondato con il soprano Tiziana Scandaletti il Duo Alterno, con cui ha inciso per l’etichetta Nuova Era lavori inediti di Ghedini e Casella e per le Edizioni Curci una composizione con dedica di Giacomo Manzoni, e nel 1986 la Rive-Gauche Concerti, che tuttora dirige. Autore di saggi musicologici e testi didattici, insegna Composizione al Conservatorio di Alessandria.

Scrittore e storico della musica, Sandro Cappelletto è nato a Venezia nella seconda metà del Novecento. Laureato in Filosofia, ha studiato armonia e composizione con il maestro Robert Mann. Tra le sue principali pubblicazioni, la prima biografia critica di Carlo Broschi Farinelli (“La voce perduta”, EDT, 1995), un’analisi della “Turandot” (Gremese Editore, 1988), una biografia di Beethoven (Newton Compton, 1986), un saggio su Gaetano Guadagni (Nuova Rivista Musicale Italiana, 1993), un’inchiesta sugli enti lirici italiani (“Farò grande questo teatro!”, EDT 1996). Per la “Storia del teatro moderno e contemporaneo” (Einaudi, 2001) ha scritto il saggio “Inventare la scena: regia e teatro d’opera”. Nel 2001, ha curato, con Pietro Bria, “Wagner o la musica degli affetti” (Franco Angeli Editore), raccolta di scritti wagneriani di Giuseppe Sinopoli. Autore di programmi radiofonici e televisivi per le frequenze Rai, e di lavori teatrali (“Solo per archi’; “Poiché l’avida sete”, “Quel delizioso orrore”; “Vostro devotissimo Wolfgang Amadé”), ha scritto testi per il teatro musicale di numerosi compositori italiani: Ambrosini, Corghi, D’Amico, Lupone, Morricone. Frequente è la collaborazione con Riccardo Piacentini e la sua poetica dei foto-suoni. E’ docente al corso di laurea in “Economia e gestione delle arti” dell’Università di Ca’ Foscari. Accademico dell’Accademia Filarmonica, ha diretto su invito di Giuseppe Sinopoli il settore drammaturgia e didattica del Teatro dell’Opera di Roma. Giornalista professionista, collabora ai quotidiani “La Stampa” e “Le Monde”. Dal giugno 2001 è vice-direttore artistico della Scuola di Musica di Fiesole.

Tiziana Scandaletti è diplomata con il massimo dei i voti in Canto al Conservatorio di Vicenza e laureata con lode in Storia della Musica all’Università di Padova. Specialista nella musica del ‘900 e contemporanea, ha curato incisioni per RAI, RSI, Radio Vaticana, Radio Nazionale Uzbeca e per le etichette Ariston-Ricordi, Curci (“Du Dunkelheit” di Giacomo Manzoni, a lei dedicato), Datum-Stradivarius, Edipan, Nuova Era (due CD con liriche di Giorgio Federico Ghedini e un CD con liriche di Alfredo Casella) etc. Ha collaborato con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Festival Settembre Musica, la Fondazione Arena di Verona, la Sagra Musicale Umbra (prima mondiale di “Grido” di Ennio Morricone), il Teatro alla Scala, il Teatro Comunale di Bologna e quello di Modena... e con molte istituzioni straniere. Oltre a Manzoni e Morricone, per lei hanno scritto, tra gli altri, James Dashow, Alessandro Solbiati, Fabio Vacchi e Dmitri Yanov-Yanovski. Con il compositore e pianista Riccardo Piacentini ha formato il Duo Alterno, attivo dal febbraio 1997 affiancando a concerti master-class sulla vocalità contemporanea, in Argentina (1998), Canada (1997, 2003), Corea (2001), Danimarca (1999), Finlandia (1998, 1999), Francia (2001), Gran Bretagna (2001), Indonesia (2001), Kazakistan (2001), Macedonia (2003), Norvegia (1999, 2002), Singapore (2001, 2002), Stati Uniti (2000, 2003), Svezia (1999), Uzbekistan (1998, 1999), esibendosi tra l'altro alla Sibelius Akatemia e alla Cable Factory di Helsinki, alla Bowling Green State University dell’Ohio, al Centro Cultural San Martìn di Buenos Aires, alla Cinemateket di Oslo, al Conservatorio e al Teatro Ilkhom di Tashkent (Uzbekistan), al Festival Memorie Sonore di Stoccolma, alla Ethical Society di Philadelphia, alla Levine School of Music di Washington, alla Rutgers State University of New Jersey, alla Academy of Music e alla UBC di Vancouver, alla Università di Aarhus (Danimarca), alla University of Maryland in Baltimore County etc. Ha pubblicato saggi specialistici di musicologia per Cleup, Curci, Il Saggiatore, Il Santo, Neri Pozza e Il Mulino. Attualmente insegna Musica vocale da camera presso il Conservatorio di Rovigo.



 

Rive-Gauche Concerti
Strada degli Alberoni 12/22, 10133 Torino - Tel. e fax +39.011.6614170
Copyright © 2017 Rive-Gauche Concerti