...because open source matters

O quam suavis est

Rive-Gauche Concerti per il Coordinamento Associazioni Musicali Città di Torino
Rassegna natalizia 2015

Torino, Chiesa di San Bernardino, 11 dicembre 2015 ore 21
O quam suavis est


Tiziana Scandaletti soprano
Mario Tento baritono
Marco Limone organo
PROGRAMMA

Lorenzo Perosi (1872-1956)
O quam suavis est
(da “Melodie sacre”)

Felix Mendelssohn-Bartholdy (1809-1847)
Sonata n. 6 in re minore sopra “Vater unser im Himmelreich”
I. Chorale: Andante sostenuto. Allegro molto
II. Fuga: Sostenuto e legato
III. Finale: Andante

Lorenzo Perosi (1872-1956)
Tantum ergo
(da “Melodie sacre”)

Franz Liszt (1811-1886)
Die Gründung der Kirche: Tu es Petrus
(dall'Oratorio “Christus”)

Lorenzo Perosi (1872-1956)
Ecce panis
(da “Melodie sacre”)

Goffredo Petrassi (1904-2003)
Salvete Christi vulnera
(da “Quattro Inni sacri”)

Maurice Ravel (1875-1937)
Kaddish
(da “Deux mélodies hébraïques”, vers. con organo)



Note illustrative al programma

O quam suavis est è il titolo di uno dei numerosi duetti sacri del compositore tortonese Lorenzo Perosi, in particolare tratto dall'ultimo dei quattro libri di “Melodie sacre” che costellano la sua prolifica attività compositiva. Altri due duetti tratti dal medesimo libro, Tantum ergo e Ecce panis, scandiscono il programma intercalando questi brani di infinita dolcezza ad altri, di altri autori, dal carattere più assertivo e di maggiori dimensioni.
L'idea è quella di alternare – quasi una scacchiera o, se si vuole, una forma musicale a rondò – lavori dal grande impatto emozionale come la formidabile ultima Sonata delle sei scritte per l'organo da Felix Mendelssohn-Bartholdy (1845 data di pubblicazione), o il magico Tu es Petrus di Franz Liszt dall'imponente Oratorio “Christus” del 1867, o ancora il magnificente Salvete Christi vulnera, quarto dei “Quattro Inni sacri” composti nel 1942 (rev. 1950) da Goffredo Petrassi per il duplice organico di due voci e organo o orchestra, fino al toccante Kaddish di Maurice Ravel, scritto centouno anni fa al deflagrare della Grande Guerra, orginariamente per voce e pianoforte, qui eseguito per voce e organo.
Il programma, oltre a intercalare a mo' di “soave” refrain le piccole gemme del Perosi con composizioni di più ampio respiro, alterna testi sacri di matrice cristiana musicati all'interno di contesti religiosi cattolici (Perosi e Petrassi), di contesti luterani (Mendelssohn e Liszt) ed ebraici (Ravel). Il tutto con l'intenzione di offrire un panorama multiculturale attraverso sette capolavori ispirati ai più accreditati testi sacri.

Riccardo Piacentini
 

Rive-Gauche Concerti
Strada degli Alberoni 12/22, 10133 Torino - Tel. e fax +39.011.6614170
Copyright © 2017 Rive-Gauche Concerti