Biografia di Riccardo Piacentini

Riccardo Piacentini, laureato in Lettere e diplomato in Composizione e Pianoforte, ha studiato con Carlo Pinelli e Roberto Cognazzo, seguendo corsi di perfezionamento e seminari con Franco Donatoni (dall’84 all’87), Sylvano Bussotti, György Ligeti, Ennio Morricone, André Richard (per la musica elettronica al Centro Strobel di Freiburg), Karlheinz Stockhausen e nell’88 ha partecipato agli Internationalen Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt. I suoi lavori sono stati premiati da giurie internazionali (Accademia Chigiana di Siena, Radio-France e Conservatoire National Superieur de Paris, Concorso Zafred, SIMC e Presteigne International Festival, I.C.O.N.S., Nuove Sincronie, Franco Evangelisti etc.). Regolarmente eseguito in Italia e all’estero, nel febbraio ’97 è stato invitato, insieme a Giacomo Manzoni, quale compositore ospite al Festival of Italian Contemporary Music di Vancouver, dove ha avuto luogo la prima rappresentazione del suo dramma spirituale in un atto e tre quadri "Mal’akhim" e dove ha tenuto seminari presso la Simon Fraser University, la UBC. e la Vancouver Academy of Music. Ha inoltre tenuto concerti e master-class sulle sue musiche all’Accademia Sibelius di Helsinki (febbraio ‘98), al Conservatorio e al III e IV Festival di Musica Nuova di Tashkent (aprile ‘98, aprile ‘99), al Centro Cultural San Martìn di Buenos Aires (ottobre ‘98), in diverse Università americane (settembre 2000, Rutgers State University of New Jersey, Bowling Green State University of Ohio, UMBC etc.), al Conservatorio di Almaty, alla Arts Academy di Jakarta, alla Joong Ang University di Seoul e al Conservatorio Centrale di Pechino... Nel dicembre ‘98 Mal’akhim è stato ripreso in prima italiana con l’allestimento del Teatro Regio di Torino e l’idea di regia di Sylvano Bussotti e radiodiffuso integralmente dalla RAI, e ancora nel 2000 in occasione delle Manifestazioni per l’Ostensione della Sindone. Nel febbraio ‘99 il suo spettacolo per bambini 7x7+7 è stato programmato dall’Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma e, nell’aprile dello stesso anno, dal Teatro Ilkhom di Tashkent in lingua russa. Nello stesso anno ha composto le "Musiche dell’aurora", raccolte in due cd per la prima sonorizzazione della Biennale Internazionale di Fotografia di Torino (Palazzo Bricherasio, settembre-ottobre 1999), prima testimonianza compiuta di ”foto-musica con foto-suoni”®, cui fanno seguito, due anni dopo, le Arie condizionate, su testi originali di Sandro Cappelletto, in un cd per la seconda sonorizzazione, e Sine nomine, sempre su testi di Cappelletto, per la commemorazione della Shoa’ al Teatro Carlo Felice Genova, nel 2003 il cd di sonorizzazione del Museo Ferroviario di Bussoleno Treni persi e nel 2004 quelli per le Miniere di Traversella Mina miniera mia e la Reggia di Venaria Reale Musiche della Reggia di Venaria Reale. Pubblicazioni da Curci, Edipan, Agenda e Rugginenti. Incisioni per Radio-France, RAI, RSI, Radio Nazionale Uzbeca, Radio Vaticana, Curci, Datum-Stradivarius, DDT, Edipan, Happy New Ears, Nuova Era, Rainbow e Rivoalto. Di recente uscita per le Edizioni Curci il testo ad uso dei Conservatori "Armonia tonale". Dal 1980 è docente di Conservatorio, ora titolare della cattedra di Armonia, Contrappunto, Fuga e Composizione presso il Conservatorio di Alessandria. Come pianista collabora in modo stabile con il soprano Tiziana Scandaletti, con cui nel 1997 ha formato il Duo Alterno (tournée in Argentina, Australia, Belgio, Canada, Cina, Corea, Danimarca, Finlandia, Francia, Giappone, India, Indonesia, India, Indonesia, Kazakhstan, Norvegia, Olanda, Russia, Singapore, Svezia, Turchia, USA, Uzbekistan... con prima incisione di Du Dunkelheit di Giacomo Manzoni per la Curci, di quattro CD monografici dedicati a Giorgio Federico Ghedini, Alfredo Casella e Franco Alfano per l’etichetta Nuova Era e di tre CD dal titolo La voce contemporanea in Italia per la Stradivarius). E’ fondatore e dal 1986 direttore artistico dell’Associazione musicale Rive-Gauche Concerti di Torino.