A cosa serve lo Schedone?

Lo Schedone serve a raccogliere in primo luogo informazioni utili al fine di
a) censire lo stato delle sonorizzazioni museali e
b) pervenire a un eventuale progetto operativo di sonorizzazione specificamente mirato.

Lo Schedone tiene conto della definizione di “museo” acquisita nello Statuto dell'ICOM, che qui riportiamo.

Definizione di museo
Estratto dallo Statuto dell’ICOM (Articolo 2. Definizioni)

«Il museo è un’istituzione permanente senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo; è aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali dell’umanità e del suo ambiente: le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto.»

a)   Questa definizione di museo deve potersi applicare senza alcuna limitazione dipendente dalla natura dell’amministrazione responsabile, da statuti territoriali, dal sistema di funzionamento o dall’indirizzo delle collezioni dell’istituzione interessata.

b)   Oltre ai “musei” definiti tali, rientrano in questa stessa definizione:

            - i siti e i monumenti naturali, archeologici ed etnografici, nonché i siti e i monumenti storici che abbiano la stessa natura dei musei in quanto acquisiscono, conservano e comunicano le testimonianze materiali dell’umanità e del suo ambiente;
- le istituzioni che conservano collezioni e presentano esemplari viventi di vegetali o animali, quali gli orti botanici e i giardini zoologici, gli acquari e i vivaria;
-  i centri scientifici e i planetari;
- le gallerie d’arte senza scopo di lucro; gli istituti destinati alla conservazione e le gallerie adibite a esposizioni, che dipendono da biblioteche e da centri archivistici;
- i parchi naturali;
- le organizzazioni museali nazionali, regionali o locali, le pubbliche amministrazioni responsabili di musei quali sopra definiti;
- le istituzioni o le organizzazioni senza scopo di lucro che conducono attività di ricerca in materia di conservazione nonché attività di educazione, formazione, documentazione o altro, collegate ai musei e alla museologia;
- i centri culturali o altre istituzioni che hanno il fine di contribuire alla salvaguardia, alla continuità e alla gestione di beni patrimoniali tangibili e intangibili (patrimonio vivo e attività creativa digitale);
- ogni altra istituzione che il Consiglio esecutivo,  su parere del Comitato consultivo, giudichi possedere talune o tutte le caratteristiche di un museo, o che offra a musei e a professionisti museali gli strumenti per condurre ricerche negli ambiti della museologia, dell’educazione o della formazione.